Ora Trump vuole azzerare gli aiuti alla Palestina

Dopo la presentazione del “Piano del secolo” di Trump per il Medio Oriente e il rifiuto netto da parte dei palestinesi il clima presso l’ONU è diventato ancora più acceso e gli Stati Uniti prevedono di azzerare tutti gli aiuti umanitari verso la Palestina.

Oltre a rifiutare il piano, già criticato da vari analisti per il riconoscimento di territori occupati illegalmente, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha denunciato presso il Consiglio di sicurezza dell’ONU il piano come illegale.

La denuncia di Abbas è in parte da ricercare nel fatto che gli Stati Uniti prevedono di azzerare tutti gli aiuti umanitari verso la Palestine e il West Bank in modo da forzare il supporto palestinese nei confronti del piano.

Il piano di Trump è un’offerta mafiosa

Del resto, mentre si avvicinano le elezioni israeliane Netanyahu si prepara ad affrontare il processo per rispondere alle accuse di corruzione e frode sollevate contro di lui dal Procuratore Generale dello Stato Mandelblit. Trump invece si prepara alle nuove elezioni USA e la forzatura statunitense potrebbe essere interpretata come un tentativo di raccogliere consenso in favore di entrambi i leader. 

Netanyahu “corrotto e corruttore dei media”: parola del Procuratore generale d’Israele, ora rischia 10 anni di carcere

Nessun commento

Lascia un commento sull'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *