8 motivi per cui mangiare i datteri tutto l’anno

Dal rafforzamento del sistema nervoso al sostegno della salute del cuore e degli occhi, i datteri hanno una serie di benefici. Anziché limitare il consumo del frutto solo durante Ramadan, bisognerebbe mangiarlo durante tutto l’anno.

I datteri, un simbolo di abbondanza e una ricca fonte di fibre, potassio e calcio, sono state l’alimento base delle cene di Ramadan sin da quando il profeta Muhammad (pbsl) ha consigliato ai musulmani di rompere il digiuno con questo frutto originario del Medio Oriente e dei climi tropicali e desertici. Esistono diversi tipi: dai Safawis dolci e carnosi ai Khudris friabili e gommosi, ai succosi Medjool, ovvero il “Re dei datteri”, ce n’è davvero tutti i gusti.

Ci sono più di 200 varietà di datteri in tutto il mondo. (Foto iStock)

Oltre ad essere deliziosi, i datteri sono davvero un rimedio curativo, soprattutto quando si tratta di digiuno. Grazie al loro alto contenuto di carboidrati, racchiudono molta energia in una quantità così piccola, aiutano a immagazzinare velocemente le riserve di carboidrati, a placare la voglia di zuccheri e quindi a controllare l’appetito durante il giorno.

Ad alto contenuto di aminoacidi per il body building, vitamine A, B e C, oltre a contenere molti minerali come potassio, magnesio, calcio, sodio, ferro, zinco, rame e selenio, i datteri sono davvero un concentrato di nutrienti. Tuttavia, sono anche principalmente costituiti da carboidrati semplici, principalmente glucosio e fruttosio, quindi come tutti gli alimenti, di conseguenza è fondamentale la moderazione del loro consumo.

Un consumo eccessivo di frutta dolce e sciropposa può portare a un aumento di peso e squilibri di zucchero nel sangue mentre consumare una porzione da due a tre datteri, 1 ora/1 ora e mezza dopo cena va bene, ma bisogna fare attenzione agli zuccheri aggiunti sotto forma di sciroppo di glucosio, che tendenzialmente viene utilizzato per addolcire e ravvivare i datteri.

Escludendo i diabetici e quelli resistenti all’insulina, i benefici per la salute dei datteri superano di gran lunga il loro contenuto di zuccheri naturalmente elevato. Ecco alcuni motivi per cui dovremmo mangiare regolarmente i datteri:

1. Ti aiutano a sentirti pieno

I datteri sono frutti ricchi di fibre alimentari solubili, in particolare la pectina. In che modo questa prolunga il senso di sazietà? Queste fibre, che attirano l’acqua, aumentano la fluidità del contenuto dello stomaco, prolungandone quindi il tempo che trascorre nello stomaco e fornendo una sensazione di pienezza. Includendo alimenti ricchi di fibre, come i datteri nei tuoi iftars e sahurs e nella dieta in generale, oltre a supportare questa assunzione di fibre consumando molta acqua, avrai un maggiore controllo sul tuo appetito e ti sentirai pieno più a lungo.

2.Rafforzano l’immunità

Gli studi dimostrano che i datteri possono avere un effetto stimolante sul sistema immunitario. Questo effetto dei datteri è associato al loro contenuto di beta-glucano, che è un polisaccaride, il migliore e più complesso dei carboidrati che i medici consigliano di assumere. Inoltre, i datteri contengono anche elevate quantità di composti fenolici e carotenoidi (entrambi con grandi proprietà antitumorali) e vitamine, che si ritiene abbiano un ruolo nel rinforzare il sistema immunitario grazie ai loro effetti antimicrobici e proprietà antiossidanti .

3.Placano la voglia di zucchero 

Dopo periodi prolungati di fame o di digiuno, il nostro corpo ci indirizza verso fonti con alti carboidrati, vale a dire cibi dolci, in modo che il livello di zucchero nel sangue possa rapidamente tornare ai suoi livelli normali.

Tuttavia, per prevenire l’aumento di peso ed evitare le irregolarità legate allo zucchero nel sangue, si può consumare il contenuto di zucchero naturale della frutta (invece dei dolci artificiali) per soddisfare le nostre esigenze di qualcosa di dolce. Con il loro sapore caratteristico e la loro ricca dolcezza, i datteri possono essere un ottima alternativa a tutti i dessert.

4.Sollievo dalla costipazione

Gli alimenti come i datteri con un’alta percentuale di fibre alimentari dovrebbero essere presenti in una dieta sana. I dietologi raccomandano di consumare almeno 20-30 grammi di fibre al giorno. Gli studi hanno dimostrato che l’aumento dell’assunzione di fibre nella dieta aumenta il volume delle feci e riduce il tempo di transito intestinale, contribuendo così a prevenire la costipazione. Durante il Ramadan, si potrebbe anche approfittare del ricco contenuto di fibre dei datteri per aiutare la digestione e prevenire la costipazione, che è un effetto collaterale frequente e sfortunato della riduzione del consumo di cibo e acqua durante questo periodo.

5.Ottimo per la salute del cuore

I datteri sono conosciuti come ottima fonte di potassio, un minerale essenziale responsabile del mantenimento dell’equilibrio di liquidi ed elettroliti nel corpo. Il potassio è coinvolto nel garantire la conduzione neurale, regolando le nostre pulsazioni e la pressione sanguigna. La ricerca rivela che una dieta ricca di potassio aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, mantenere la salute cardiovascolare e riduce il rischio di ictus.

I medjool uno degli spuntini più popolari grazie al fatto che sono grandi, morbidi e saporiti. (Foto iStock)
6.Previene le malattie degli occhi

I datteri contengono anche composti che aiutano a bloccare lo sviluppo di malattie degli occhi legate all’età. Gli studi hanno dimostrato che i datteri sono una forte fonte di zeaxantina e luteina, che sono due tipi di carotenoidi presenti nel tessuto oculare e hanno proprietà antiossidanti. Pertanto, si ritiene che questi composti siano utili nel prevenire lo sviluppo della cataratta e della degenerazione maculare (macula: la parte centrale della retina) negli individui anziani.

7. Sistema nervoso ed energia

I datteri, che contengono livelli moderati di B1, vitamina B2 e niacina (B3), così come la vitamina B6, ci aiutano a soddisfare le nostre esigenze quotidiane di vitamina B. Le suddette vitamine del gruppo B sono coinvolte nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi, ovvero nell’ottenere energia da questi nutrienti. Inoltre svolgono un ruolo importante nel corretto funzionamento del sistema nervoso. Quando il corpo sta esaurendo queste vitamine, molto probabilmente si riscontreranno fluttuazioni e diminuzione dei livelli di energia, debolezza, affaticamento e problemi di concentrazione. Ciò è tanto più importante quando digiuni quando l’annebbiamento del cervello è una vera sfida.

8.Aiutano ad avere ossa forti

Quando si tratta di salute delle ossa, il primo minerale che viene in mente è il calcio, il calcio e il fosforo sono due minerali che lavorano insieme per proteggere la salute delle ossa e il loro assorbimento aumenta quando assunti insieme. I datteri che consumiamo contengono minerali come calcio, magnesio, zinco e fosforo, ogni giorno ci aiutano a migliorare la salute delle nostra ossa e prevenire condizioni come l’osteoporosi.

Fresco o essiccato, di può mangiare tutto l’anno
I datteri freschi variano di colore dal rosso brillante al giallo brillante. (Foto iStock)

Sebbene il valore nutrizionale dei datteri dipenda dal loro tipo, siano essi freschi o secchi, dal loro grado di maturità e dalle loro condizioni di crescita, i datteri sono superstar nutrizionali. Grazie alla loro accessibilità e alla lunga durata, vengono consumati principalmente una volta maturi e poi essiccati.

Mentre i datteri freschi sono più ricchi di proteine ​​e composti fenolici, perdono leggermente alcuni antiossidanti e hanno un contenuto di carboidrati più elevato quando sono maturi e secchi, sono comunque ancora molto utili per la nostra salute generale e la perdita è minima. Quindi bisognerebbe consumare questo frutto non solo durante il Ramadan ma anche durante tutto l’anno, sia fresco che secco.

Nessun commento

Lascia un commento sull'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.